Aldiquà dell’aldilà

Il lutto è un periodo molto difficile per i superstiti. A questo non dovrebbero aggiungersi delle preoccupazioni finanziarie. Per questo, le nostre prestazioni in caso di decesso sono definite chiaramente. Uno sguardo a questo capitolo rende l'argomento più comprensibile.

Prestazioni in caso di decesso
A secondo di quando subentra il decesso della persona assicurata presso la PVSP, diverse rendite giungono a scadenza per i congiunti.

  prima del pensionamento dopo il pensionamento
Rendita per coniuge x x
Rendita per partner x x
Capitale di decesso x -
Rendita per orfani x x

Rendita per coniuge
Al decesso della persona assicurata oppure di un beneficiario di rendita di vecchiaia o d'invalidità, il coniuge superstite ha diritto a una rendita per coniuge (nominata anche rendita per vedove/vedovi) se almeno una delle seguenti condizioni è adempita:

  • il coniuge superstite deve provvedere al mantenimento di figli.
  • il coniuge superstite ha almeno 45 anni d'età ed era coniugato da almeno cinque anni.

Se l'assicurato decede prima del pensionamento, la rendita per coniuge ammonta al 24% del salario assicurato. In caso di decesso dopo il pensionamento, la prestazione ammonta al 60% della rendita di vecchiaia.

Rendita per partner
Se sussiste una convivenza o unione domestica allora avete la possibilità di redigere una dichiarazione riguardante i beneficiari (vedi sotto) e di inoltrarla alla cassa pensione. Se tale dichiarazione sussiste presso la PVSP, allora in caso di decesso dell'assicurato il partner superstite ha diritto a una rendita per partner. In questo caso valgono le stesse condizioni come per i coniugi.

Capitale di decesso
Se la persona assicurata oppure se il beneficiario di una rendita d'invalidità decede prima del pensionamento di vecchiaia, allora l'avere di vecchiaia acquisito fino al momento del decesso sarà versato (limitazione se contemporaneamente viene corrisposta una rendita ai superstiti); in questo caso si tratta di capitale di decesso. Se la persona decede dopo il pensionamento, il capitale di decesso è soppresso.

Rendita per orfani
E' possibile che in caso di decesso ci siano dei figli minorenni oppure dei giovani in formazione tra i superstiti. Qui, la rendita per orfani può essere un sostegno. In caso di decesso prima del pensionamento, la rendita per orfani ammonta all'8% del salario assicurato. Se il decesso subentra dopo il pensionamento, allora la rendita è del 20% della rendita di vecchiaia.

Dichiarazione riguardante i beneficiari
Tramite il modulo pubblicato a destra «Dichiarazione riguardante i beneficiari» potete designare la vostra o il vostro partner come beneficiario. Con ciò trasmettete alla persona designata gli stessi diritti e obblighi che ha il coniuge nell'ambito della previdenza professionale. Per voi è importante sapere che noi ci basiamo sempre sui documenti a nostra disposizione. Se la vostra situazione o i vostri desideri in merito ai beneficiari dovesse cambiare, allora comunicateci le modifiche per iscritto oppure inviateci una nuova dichiarazione.